INTERVENTO CONSUMATORI IN PRIMA LINEA (2019)

Aggiornamento: 26 ott

D.M.12 febbraio 2019 art. 2- D.D. 17 giugno 2019


Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018 educazione al consumo sostenibile, economia circolare, mobilità sostenibile, commercio transazioni on-line ed economia digitale


Questo progetto si è posto in continuità con i precedenti Programmi di assistenza e informazione ai cittadini consumatori del Friuli Venezia Giulia, che hanno fornito risultati più che soddisfacenti.


La realtà economica della nostra regione è in rapida trasformazione e richiede una capacità e una velocità non comuni di adattamento del cittadino, che devono essere incentivate attraverso l’informazione generale e specifica, ma soprattutto anche fornendo assistenza con consigli ed esempi pratici nelle materie oggetto del programma.


Di seguito le finalità generali definite:


a) favorire la transizione verso un modello di consumo sostenibile diffondendo le best practices riguardanti il riciclo, il riuso e la conoscenza dell’economia circolare;

In continuità con il programma ministeriale precedente (campagna Contro lo spreco alimentare) e con il progetto Cultura del cibo: sano, sicuro e sostenibile finanziato dalla LR 16/2004, l’intervento ha affrontato il tema dello spreco alimentare, del riciclo e del riuso nell'ottica della sostenibilità e, in particolar modo, dell’economia circolare. Obiettivo della campagna è stato aumentare tale consapevolezza, favorendo la transizione verso un modello di consumo conforme ai piani di azione sulla produzione e consumo sostenibili adottati dalla Commissione Europea dal 2008 in poi


b) educare i cittadini a un uso consapevole e sicuro delle transazioni online sia facendo conoscere i vari strumenti di pagamento utilizzabili, sia illustrando le cautele da adottare per evitare truffe e raggiri, sia informando i consumatori sui loro diritti e sulle autorità a cui rivolgersi in caso di frodi subite.

Anche il tema dell’educazione all’utilizzo delle transazioni online e dell’economia digitale si pone come la naturale prosecuzione dei due precedenti programmi ministeriali attuati in Friuli Venezia Giulia, in cui si era affrontato il problema dell’alfabetizzazione informatica delle persone meno versate nell’utilizzo degli strumenti informatici, dal PC, al tablet, allo smartphone vuoi per motivi di età, vuoi per scarsa propensione personale. Nel presente programma l’attenzione è stata rivolta a favorire un utilizzo consapevole e prudente delle transazioni online: dagli strumenti di pagamento per acquisti di beni e servizi (fornendo istruzioni anche sulle modalità sicure di stipula dei contratti), all’utilizzo dell’home banking con tutti gli strumenti informatici sopra citati. L’attività prevista si è completata illustrando le cautele da adottare per evitare truffe e raggiri, e informando i consumatori sui loro diritti e sulle autorità a cui rivolgersi in caso di frodi subite.


Le azioni previste hanno compreso l’apertura di sportelli per l’assistenza individuale all’apprendimento e all’utilizzo delle nuove tecnologie, la realizzazione di un corso e-learning accessibile sul portale delle associazioni riconosciute (www.consumatorifvg.it) nonché la realizzazione di vario materiale informativo pubblicato online sul medesimo sito e distribuito presso gli sportelli.


c) effettuare un’indagine conoscitiva, a dieci anni di distanza dalla precedente (Libro bianco 2010), finanziata anche allora dal programma ministeriale dell’epoca, sullo stato della rete distributiva, della situazione economica e dei consumi, sull’adeguatezza del sistema del commercio e sulla consapevolezza dei diritti del consumatore.


In questa occasione l’analisi è stata allargata, prendendo in considerazione tre aspetti nuovi: il fenomeno del commercio online, che in regione si sta espandendo molto velocemente, lo sbarco di Amazon che ha aperto un magazzino in provincia di Pordenone, e infine i dati in possesso dell’Osservatorio regionale del commercio in applicazione della LR 29/2005 art. 105 (clausola valutativa).


Le azioni sono state rivolte a un target di cittadini ampio, dai ragazzi, agli adulti, fino agli anziani con azioni diversificate. Le finalità di questo programma attengono a un complesso di azioni volte a migliorare complessivamente le condizioni, non solo materiali, dei cittadini consumatori del Friuli Venezia Giulia.



 

MATERIALI SCARICABILI


- Libro Bianco prodotto nell’ambito di questo intervento ……. che ha in appendice il precedente lavoro sviluppato nel 2010.

2019 consumatori in prma linea Libro-Bianco-2021
.pdf
Download PDF • 2.59MB

- Opuscolo sull’E commerce

2019 Opuscoletto-E-commerce
.pdf
Download PDF • 1.30MB

- Opuscolo su SPID

2019 Pieghevole-Spid
.pdf
Download PDF • 765KB

- Opuscolo sull'Economia Circolare


2019 consumatori in prima linea Opuscoletto-Economia-circolare
.pdf
Download PDF • 1.87MB