Impianti fotovoltaici a costo e anticipo zero? Niente di più falso! Diffidate gente, diffidate…



Risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica e poter avere tutti i confort come acqua calda tutto l’anno e riscaldamento assicurato quando fa freddo fa gola a tutti. Che cosa fare di meglio che installare un impianto fotovoltaico da energie rinnovabili? Tanto più se vi propongono che è a costo zero e anticipo zero! Dovete credergli? Noi diciamo di no. Il caso dei raggiri sugli impianti fotovoltaici Sembra che ci sia una recrudescenza di pratiche commerciali scorrette nel campo delle energie rinnovabili. Tutto è architetto alla perfezione. Si viene contattati da queste aziende con una telefonata durante la quale vengono comunicate al consumatore una serie di bugie circa l’efficienza dell’impianto che viene proposto del quale si dice che produce il 60% in più degli altri e circa le detrazioni fiscali che permetterebbero di recuperare l’85% di quanto speso. Una volta preso l’appuntamento a casa, si completa il raggiro con la firma di un documento, spacciato per studio di fattibilità, che altro non è che un contratto di fornitura per l’acquisto di un non meglio specificato impianto “fotodinamico o fototermico”, termini che non esistono e che non significano nulla! In realtà, si acquista un normalissimo impianto fotovoltaico per la produzione di acqua calda, sempre ammesso che:

  • lo consegnino

  • lo installino

  • lo mettano in esercizio

pagandolo il doppio se non il triplo e indebitati con una finanziaria con tesi anche del 12% per i prossimi 20-25 anni.

I NOSTRI CONSIGLI

Diffidate:

  • delle formule “costo zero” e “anticipo zero”, già sanzionate dall’Antitrust,

  • se vi parlano di detrazioni dell’85% perché non esistono

  • se vi dicono che Enea rimborserà parte della spesa sostenuta per l’acquisto dell’impianto

  • se vi decantano l’impianto come il più performante ed efficiente

Non firmate:

  • senza prima aver fatto le opportune verifiche sull’azienda e sul prodotto. Fatevi lasciare le proposte contrattuali, le schede tecniche/informative del prodotto per verificarne l’attendibilità e per valutare se rispondono alle vostre esigenze

  • moduli bianchi

Non pagate: con soldi in contanti o con prestiti personali, ma solo con finanziamento per credito al consumo, ossia per mutuo di scopo, finalizzato all’acquisto di quel prodotto, perché la legge prevede delle tutele i caso ad esempio di mancata consegna o di mancata fruizione del bene. IMPORTANTE: se avete bisogno di assistenza, perché siete rimasti vittime di tali raggiri o siete stati contattati da queste aziende, rivolgetevi alle nostre sedi territoriali.