Come leggere la nuova etichetta energetica



Hai intenzione di comprare un nuovo frigorifero o lavatrice o lavastoviglie? Dal 1° marzo troverai una novità. La vecchia etichetta come la conoscevi è infatti andata in soffitta e ne troverai un’altra. Di seguito ti insegniamo a leggerla.


Che cos’è l’etichetta energetica

L’etichetta energetica contiene informazioni su un determinato elettrodomestico relativo ai seguenti ambiti:

  • consumi energetici

  • prestazioni

  • caratteristiche basilari dei prodotti.

L’importanza dell’etichetta energetica

L’etichetta energetica permette di confrontare l’efficienza di un elettrodomestico di una determinata marca rispetto ad un’altra e scegliere di conseguenza e quindi di risparmiare sulla bolletta. Anche questo può fornire un aiuto prezioso alla lotta alla povertà energetica (v. il nostro progetto STEP-In)

Com’è la nuova etichetta energetica

La nuova etichetta che troviamo dal 1° marzo 2021 su alcuni elettrodomestici in vendita nell’unione europea riporta le 7 classi di efficienza energetica da A a G, senza però l’aggiunta del segno + vicino alla A, che indica la classe più efficiente.

La novità sta nella presenza nell’etichetta d un “QR CODE”, un codice a barre che, se inquadrato con il proprio smartphone, fornisce informazioni aggiuntive sul prodotto che si sta acquistando.

Inoltre, l’etichetta contiene anche info sul consumo di acqua o sulla rumorosità dell’apparecchio.

Prodotti con la nuova etichetta energetica

Al momento gli elettrodomestici che troveremo con la nuova etichetta sono:

  • frigoriferi

  • congelatori

  • lavatrici

  • lavasciuga

  • display tv

  • monitor.

Prodotti senza la nuova etichetta energetica

Tra gli elettrodomestici ancora esclusi dalla nuova etichettatura citiamo:

  • climatizzatori

  • riscaldamenti

  • apparecchi di produzione dell’acqua calda.

Durata della vecchia etichetta energetica

Potremo trovare la vecchia etichetta fino al 30 novembre 2021.